Come si scrive un testo: prime indicazioni

Un testo non va scritto per forza. L’impulso a scrivere dovrebbe venire da un’esigenza interiore che si può riassumere in poche parole: voi pensate di avere qualcosa da dire. Forse non sapete già come dirlo, ma senza dubbio alcuno un’idea vi sta frullando nel cervello.
Quello che avete da dire dovrebbe figurare nel titolo. Per questo un titolo sia pure provvisorio va scelto prima possibile. Fornisce un’indicazione sintetica su ciò che state per fare. Il titolo dovrebbe essere il più possibile breve. Tre parole sono una buona misura, una parola sola o due sono ancora più efficaci quando il tema si presta, cinque sono già tante e sarebbe meglio non superare questo limite.
Potete mettere giù una scaletta con i punti che intendereste sviluppare. E’ il momento di interrogarsi sul valore di ciò che avete da dire. C’è, a vostro parere, in ciò che state per esporre, qualcosa di nuovo o di diverso rispetto alle opinioni diffuse sull’argomento? Vi conviene evitare, per quanto possibile, di ripercorrere i sentieri già battuti da altri. Cercate invece di soffermarvi su ciò che a voi soltanto sembra di poter dire.
Ciò che intendete sostenere dovrebbe figurare nelle prime righe del testo che state per scrivere. Per questo e per il tono che decidete di assumere le frasi di apertura sono molto importanti e hanno un valore decisivo.
Quanto al tono e allo stile conta molto la naturalezza. Niente forzature o pose. Solo quello che vi appartiene e che al tempo stesso sembra dettato dalla natura stessa dell’argomento. Le frasi fatte in tal senso sono delle stonature. Evitate le parentesi, considerate quelle lunghe come il male assoluto.
Le sfumature e i distinguo sono utili, se portano a rendere più precisa la vostra visione. Le virgolette e i puntini di sospensione andrebbero usati con parsimonia. Rendono incerto il significato o fanno apparire sfuggente il messaggio. Se in definitiva state solo presentando o analizzando un testo altrui, le citazioni possono rappresentare un elemento di forza. Se invece puntate a esporre il vostro pensiero, le citazioni in eccesso possono diventare il sintomo di una debolezza, come se temeste di esporvi e avanzaste mascherato.

°°°

Mentre scrivevo mi sono chiesto se era il caso di montare in cattedra eccetera. Poi mi sono reso conto di quello che stavo facendo. Non si trattava di insegnare nulla a nessuno. Stavo tentando di dar voce alla mia reazione di lettore rispetto alla ecolalia così frequente su facebook e anche nei blog. Vale anche per internet in generale. Basta andare su google e digitare il nome di un pittore o di un autore. Molti post si somigliano alla perfezione, dicono le stesse cose con le stesse parole senza neppure citare la fonte. Bisogna cercare bene per trovare un riferimento al testo originario. Se si pensa poi a tutto quello che invece manca, c’è da abbassare le braccia. Nella vicenda tedesca ultima per esempio. Su Google immagini per esempio non si trova una sola foto con folle tedesche festanti all’arrivo dei rifugiati. Qualcosa si intravede lo stesso, e sono assembramenti misti, con molti residenti in Germania, e prevalgono quelli di origine straniera. Nei testi sull’accaduto intanto il rivolgimento spettacolare dell’opinione è già diventata una certezza. Questo è.

Annunci

2 pensieri su “Come si scrive un testo: prime indicazioni

  1. Sono d’accordo.
    Però ritengo che a volte un titolo lungo sia altrettanto efficace, che non passi inosservato. Dipende dall’uso delle parole, dalla scelta dei termini, secondo me. Dal sapere attirare l’attenzione.

    1. certo, a volte il titolo lungo funziona. anche in tempi recenti è stato usato nel cinema, Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Africa oppure Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto. Per i libri cìè addirittura un repertorio in inglese con oltre 500 titoli. Non ne farei una questione di principio. Sipuò attirare l’attenzione in vari modi, è vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...